Guida all’apertura di un ristorante nel 2024

L’apertura di un ristorante da zero è un’impresa ambiziosa e di grande impegno. Come ogni progetto imprenditoriale, richiede un’attenta gestione e un comportamento cautelativo. I nostri migliori consigli provengono da fonti esperte e includono una guida speciale su come redigere la propria lista dei costi di avviamento del ristorante.

Sei pronto a metterti in gioco? Contatta in modo del tutto confidenziale il nostro team e scopri di più.

Costi di apertura di un ristorante

La risposta è varia come il menu di un ristorante. Gary Occhiogrosso, specialista dell’ospitalità, ha stimato che l’apertura di un ristorante fast-casual costa tra i 250.000 e i 400.000 dollari. Questa somma ti permetterà semplicemente di “girare la chiave” e aprire le porte all’attività.

Sebbene non esistano due ristoranti uguali, all’avvio dell’attività si devono considerare più o meno gli stessi costi. La lista dei costi per l’apertura di un ristorante comprende:

  • Ubicazione dell’edificio
  • Ristrutturazione del locale
  • Cibo e costo dei prodotti
  • Sistemi di sicurezza
  • Tecnologia del ristorante
  • Licenze legali e relative spese (es. professionisti come avvocati)
  • Attrezzature da cucina
  • Mobili
  • Uniformi (se applicabile)
  • Marketing e pubblicità
  • Personale e retribuzioni
  • Soldi di emergenza, per riparazioni e manutenzioni
  • Spese quotidiane (ad es. telefonate, spese di rete)

Considerazioni legali

Leggi, norme e regolamenti sono una considerazione fondamentale per ogni potenziale proprietario di un ristorante. Inevitabilmente, è necessario lavorare sulle varie necessità legali.

Questa sezione fornisce una lista dei requisiti legali generali. Fortunatamente, se si considerano i costi di apertura di un ristorante, la maggior parte di questi processi essenziali sono gratuiti.

1. Permesso di pianificazione

Tutti i ristoranti hanno bisogno del permesso di pianificazione da parte del governo per poter operare. Le leggi commerciali richiedono informazioni sugli edifici per specificarne la destinazione d’uso, in particolare una categoria nota come “Classe d’uso”.

2. Licenza per il ristorante

Tutte le aziende hanno bisogno di una licenza per operare, e i ristoranti non fanno certo eccezione. Le aziende ricettive che lavorano con il cibo (cioè che vendono, cucinano, conservano, preparano o distribuiscono cibo) devono registrarsi presso il comune prima di aprire l’attività.

3. Licenza per gli alcolici

Molti clienti ritengono che l’alcol sia una parte essenziale dell’esperienza al ristorante. Se si avvia un ristorante che serve pasti serali, un maggior numero di clienti si aspetterà di trovare bevande alcoliche all’interno del menù. I comuni forniscono le licenze necessarie ai locali che intendono servire alcolici. 

4. Norme di salute e sicurezza

Nel settore dell’ospitalità, la salute e la sicurezza sono una preoccupazione costante. Tutti i ristoratori hanno l’obbligo legale di garantire la sicurezza di tutti. Durante la permanenza nel locale, sia i clienti che il personale dovranno sentirsi e trovarsi completamente al sicuro. Le normative comprendono:

  • Valutazione dei rischi
  • Primo soccorso
  • Regolamenti
  • E molto altro ancora

Per informazioni più specifiche, i ristoranti possono consultare gli organismi nazionali. 

Immagine concessa cortesemente da TLC Johnson su Flickr (No Copyright)

Costi di apertura di un ristorante e tecnologia

I ristoranti di oggi hanno a disposizione diverse opzioni di software. Questi, aiutano i ristoranti ad avviare la propria attività e forniscono un supporto per la crescita a lungo termine.

1. Software POS – Contabilità

Ogni ristorante deve tenere conto del proprio flusso di cassa. Le entrate e le uscite mensili determinano i bilanci effettivi. Per calcolare i profitti dai costi, l’avvio di un ristorante richiede una stima delle vendite. Il totale delle vendite meno i costi totali sarà il profitto.

Poiché tenere traccia del denaro con carta e penna può essere complicato, è disponibile un software POS che fa praticamente tutto il lavoro. Questi sistemi contengono funzioni di contabilità che:

  • automatizzano il monitoraggio delle entrate e delle uscite di denaro da e verso il conto bancario del ristorante;
  • forniscono analisi chiave sui periodi più (e meno) redditizi di un ristorante;
  • gestiscono i registri fiscali, automatizzando le detrazioni.

2. Software POS – Pagamenti

L’utilizzo delle carte di credito è sempre più diffuso. Pertanto, è essenziale offrire un buon sistema POS. La sua funzione principale permette ai ristoranti di:

  • accettare i pagamenti ai tavoli;
  • dividere i conti;
  • fornire rimborsi istantanei.

Altre funzioni includono analisi, strumenti per l’inventario (piatti, bevande), funzioni di programmazione del personale e funzionalità per i palmari.

3. Prenotazioni e liste d’attesa

I sistemi digitali per le liste d’attesa e le prenotazioni dei ristoranti consentono di gestire senza problemi sia i clienti che entrano all’ultimo minuto che quelli che hanno prenotato un tavolo. Una lista d’attesa digitale aiuta i ristoranti a:

Nell’era digitale di oggi, quando i ristoranti permettono ai clienti di prenotare i tavoli online, ricevono dei feedback che migliorano le loro recensioni online. A lungo andare, i ristoranti alle prime armi dovranno competere con i ristoranti che già utilizzano la tecnologia digitale per migliorare l’esperienza di prenotazione dei clienti.

Fortunatamente, i ristoranti possono introdurre sistemi di prenotazioni online a basso costo o, se utilizzano una lista d’attesa con carta e penna, c’è un sistema anche per loro.

4. Programmazione

Invece di programmare fisicamente il personale utilizzando modelli cartacei e fogli di calcolo, i ristoranti possono utilizzare software specializzati. I pacchetti software aiutano a:

  • Condividere orari digitali adattabili quando sono pronti.
  • Sincronizzare i calendari digitali, come ad esempio la lista delle prenotazioni degli ospiti.
  • Velocizzare la programmazione con l’assegnazione automatica dei turni.

Vuoi saperne di più? La nostra guida ti spiegherà tutto quello che c’è da sapere sui software di programmazione per ristoranti. 

Apertura di un ristorante – Le attrezzature 

La nostra guida completa approfondisce l’elenco delle attrezzature da acquistare. I ristoranti potranno  dover pagare decine di migliaia di euro, a seconda delle dimensioni del ristorante e del fatto che le attrezzature siano nuove o di seconda mano. Queste includono:

  • Attrezzature per la cottura, come forni, affettatrici, piastre, gamme, griglie, ma anche pentole, padelle e attrezzature per la miscelazione.
  • Attrezzature per la preparazione, come coltelli e taglieri.
  • Attrezzature per la conservazione, come frigoriferi, congelatori, contenitori e scaffali.
  • Attrezzature per il lavaggio, come lavelli, lavastoviglie e utensili associati.
  • Attrezzature per il servizio, come piatti, posate e utensili di servizio associati.
  • Attrezzature di sicurezza, come il sistema di ventilazione industriale. 

L’allestimento del ristorante

L’allestimento di un nuovo ristorante costa molto denaro e i nuovi proprietari devono tenere in considerazione diversi aspetti:

  • Dimensioni del ristorante
  • Uso precedente dell’edificio
  • Lavori strutturali
  • Infrastrutture di sicurezza – come gli allarmi antincendio

Dai un’occhiata alla nostra guida completa che tratta questo grande argomento, scopri tutto quello che c’è da sapere. 

Immagine concessa cortesemente da pedrik su Flickr (Creative Commons 2.0)

Gli 8 ingredienti principali da considerare per l’apertura di un ristorante 

Dopo esserci occupati delle basi legali e tecnologiche, è il momento di avviare il tuo ristorante. 

Quando si considerano i costi per l’apertura di un ristorante, gli imprenditori devono tenere presente che i ritorni finanziari non saranno immediati. Tuttavia, non bisogna farsi scoraggiare. Che si tratti di un progetto di passione per tutta la vita o di un investimento tempestivo, al giorno d’oggi esistono molte opportunità che permettono di aprire un ristorante di successo. Rafforza la tua fiducia con questi consigli.

1. Sii creativo sui concetti

Ogni idea inizia con una visione, un ideale. La sfida consiste poi nel collegare questa grande idea con aspettative e obiettivi realistici.

Quando elabori un’idea per il tuo ristorante, coinvolgi altre persone per ricevere un feedback. In questa fase, interrogati sempre sulle tue intenzioni. Perché vuoi aprire il tuo ristorante quando nella tua zona ce ne sono già altri cento? Chiediti ragionevolmente cosa speri che la tua attività apporti alla scena della ristorazione locale.

Questo ragionamento fa parte di una sana mentalità imprenditoriale. Ridurre la tua visione da un ideale passeggero a una realtà quotidiana ti aiuterà a stimolare pensieri pragmatici, che potrai poi trasferire alla fase di pianificazione. 

Per quanto riguarda il concetto, presta grande attenzione ai dettagli. Tieni presente che la coerenza e l’adeguatezza sono fondamentali. Ad esempio, se hai intenzione di aprire un ristorante raffinato, pensa a come vestirà il tuo personale. Sarebbe del tutto incoerente con il concetto e lo stile del ristorante far indossare ai dipendenti una maglietta e dei jeans.

2. Elabora un piano d’impresa

Questo piano definisce la direzione degli obiettivi e delle finalità di un ristorante, compresi i miglioramenti futuri. Una strategia aziendale deve comprendere:

  • Una sintesi dei contenuti;
  • Descrizione del ristorante;
  • Un’analisi attuale dell’industria dell’ospitalità, compreso il settore di riferimento;
  • Strategia geografica, che consideri le caratteristiche dei consumatori in base alla loro ubicazione;
  • Obiettivi di marketing, delineando le intenzioni del team pubblicitario di un ristorante;
  • Previsioni finanziarie.

Per consigli su come iniziare a redigere e scrivere un business plan, consigliamo di dare un’occhiata alle migliori pratiche su gov.uk/write-business-plan.

3. Tieni da parte un po’ di soldi

Il denaro è una cosa seria. Ogni potenziale proprietario di un ristorante dovrà pensare seriamente a una lista dei costi per l’apertura di un ristorante. Ecco i nostri consigli principali.

  • Pianifica tutte le uscite. I ristoratori devono essere coscienti del fatto che spenderanno molto. Dai costi del personale a quelli generali, non c’è limite al numero di spese da sostenere. Tuttavia, conoscere i costi specifici iniziali può aiutare i proprietari a pianificare di conseguenza. 
  • Preparati alle fluttuazioni dei prezzi. Se si è cauti nelle spese, i ristoranti potranno prepararsi ad affrontare aumenti improvvisi dei costi. Le previsioni economiche sono famose per sottovalutare gli aumenti improvvisi. Se noti un aumento dei conti del tuo ristorante ogni anno, adotta una politica monetaria per controllare le spese.
  • Accumula i risparmi in eccesso. Questa è la migliore difesa del ristorante contro l’incertezza. In anticipo, aggiungi più denaro possibile ai risparmi del ristorante, mettendo più denaro in depositi dedicati sul conto del locale. Fai delle stime regolari e riduci le spese reali.

4. Crea un logo

Immagina tutti i posti in cui preferisci mangiare. Pensa a quali immagini ti vengono in mente. Se penserai a loghi e grafiche, benvenuto nella sottile arte del ristoratore di creare immagini.

Il logo e l’immagine di ogni ristorante devono essere studiati a fondo. In caso contrario, si potrà dare un’impressione sbagliata, dissuadendo i clienti dal decidere di mangiare da loro.

Assumi un esperto per il lavoro. I grafici freelance sono sempre pronti a lavorare per portare l’immagine del tuo ristorante a uno standard professionale. Visita piattaforme di professionisti per soddisfare le tue esigenze e il tuo budget.

5. Crea un progetto finanziario

È necessario prevedere guadagni e perdite e attenersi a un piano. Nei primi mesi i ristoranti possono registrare una crescita minima, e va bene così. È importante imparare ad essere realistici per sostenere un’attività alberghiera.

La chiave è un’adeguata ricerca. Analizza i fatti relativi ai ristoranti che si trovano sulla tua stessa barca. I ristoranti in fase di apertura tendono ad avere successo o a fallire nei primi mesi? Hanno problemi con il personale? Qual è il rapporto tra la quantità di posti di lavoro nei ristoranti disponibili nella tua zona e il numero di persone senza lavoro?

6. Decidi in che modo commercializzare il ristorante

L’immagine è importante. Solo negli Stati Uniti, le aziende hanno investito oltre 280 miliardi di dollari in pubblicità e immagini di marketing. Tenendo conto di queste cifre, i ristoranti devono prestare attenzione all’impressione che intendono creare nella mente degli altri.

Per cominciare, la rivista Forbes consiglia di cenare in tutti i ristoranti vicini per farsi un’idea della concorrenza locale. Osserva i loro punti di forza. L’ubicazione dipende anche dalla clientela – ad esempio, che tipo di persone frequentano quella zona della città? Questo ti darà la possibilità di adattare il marketing del tuo ristorante alle loro esigenze. Dopo tutto, nei contesti urbani, i ristoranti sono in competizione con i loro vicini per accaparrarsi i soldi dei clienti.

7. Perfeziona il menù

I menù sono il fondamento della cultura internazionale della ristorazione. Vendono i prodotti, il cibo e le bevande del tuo ristorante. Per questo meritano un’attenzione particolare.

Collabora con gli chef e la cucina per creare piatti allettanti. Ispirati agli interessi più diffusi. Per esempio, oggi molti clienti si preoccupano molto delle pratiche ambientali, sociali e sostenibili che entrano nella preparazione dei piatti di un ristorante. Cerca di incorporare la trasparenza e di fornire informazioni chiave nei menu per stare al passo con questa domanda.

Lo stile, la presentazione e – soprattutto – i prezzi sono tutti elementi che devono essere presi in considerazione nella creazione di un menu. Ridurre al minimo il gergo è lodevole, ma ricorda che il tuo menu dovrà coincidere con l’immagine complessiva del locale. Cerca di trovare un equilibrio tra i costi dei pasti e delle bevande: prezzi troppo alti o troppo bassi potranno avere effetti negativi sulle decisioni dei clienti.

8. Tratta i clienti come dei reali

L’apertura di un ristorante è una sfida ma, se fatta bene, è gratificante. Avere la tecnologia giusta per soddisfare le richieste dei clienti è di grande aiuto, soprattutto se permettono ai clienti di divertirsi ad aspettare in una lista d’attesa digitale o prenotare la cena senza stress. 

Scopri come promuovere la soddisfazione dei clienti utilizzando un’app per ristoranti economica che permetterà al ristorante di risparmiare tempo. Vuoi dare un’occhiata alle esperienze dei nostri clienti? Il nostro ultimo articolo su Poormanger, un popolare ristorante di Torino, Italia, illustra le esperienze positive con Carbonara App, riducendo i costi per l’apertura del ristorante.

Avviso: le informazioni contenute in questa pagina web sono solo per scopi generali. Carbonara App non si assume alcuna responsabilità derivante dalle informazioni fornite.