12 Modi per ridurre i costi dell’elettricità nei ristoranti

I ristoratori hanno il potere di evitare che le loro bollette elettriche aumentino ulteriormente. Agli inizi, le bollette saranno ovviamente alte: i dati governativi hanno dimostrato che i costi generali sono aumentati del 26%. Ogni momento è buono per trovare il modo di ridurre i costi del ristorante – soprattutto per quanto riguarda le bollette dell’elettricità.

Evita il timore di chiusura a causa di bollette troppo care. Dall’accensione delle lampadine al controllo degli elettrodomestici ad alto consumo energetico nascosti in cucina, ecco i nostri 12 consigli per ridurre i costi dell’elettricità per i ristoranti che desiderano risparmiare.

Proteggere la tua attività da costi enormi è difficile. Contattaci e ti diremo in che modo potremo aiutarti.

Quanta elettricità consuma un ristorante medio?

Le stime variano – soprattutto perché negli ultimi anni l’industria dell’ospitalità ha registrato un forte aumento dei costi energetici. In media, le bollette elettriche dei ristoranti si aggirano sulle decine di migliaia di euro. Un ristorante può arrivare a spendere 20.000-60.000 sterline all’anno in bollette dell’elettricità. 

Tuttavia, negli ultimi trimestri, i costi sono raddoppiati. Il proprietario di un ristorante che ha esaminato i costi ha riferito che le bollette sono aumentate fino a raggiungere la cifra esorbitante di 120.000 sterline all’anno.

Come possono i ristoranti ridurre i costi delle bollette energetiche?

Nonostante gran parte dei costi dell’elettricità dei ristoranti dipenda dalle decisioni dei fornitori di energia, dalle previsioni economiche e dai massimali di prezzo fissati dal governo nazionale, i ristoranti possono comunque fare molto per tenere sotto controllo i loro bilanci elettrici. Ecco i nostri consigli principali.

1. Acquista il frigorifero giusto

Il primo elemento della nostra lista è davvero importante. Trattandosi di un elettrodomestico sempre acceso, il frigorifero più efficiente dal punto di vista energetico ridurrà i costi dell’elettricità del ristorante. 

La nostra guida all’apertura di un ristorante tratta gli aspetti essenziali degli elettrodomestici, ma le classificazioni energetiche sono il metodo migliore per scegliere l’elettrodomestico giusto. Per esempio, l’Energy Saving Trust (EST) stima che scegliere un modello di classe D rispetto a uno di classe F possa far risparmiare 600 sterline all’anno in bolletta.

2. Agisci sugli elettrodomestici

Tutti gli elettrodomestici svolgono un ruolo fondamentale nella bolletta annuale di un ristorante. Per evitare che consumino energia in eccesso, valuta i loro consumi, compresa la frequenza di utilizzo.

L’elettricità è preziosa. Nel Regno Unito, un gruppo di consumatori che include l’industria dell’ospitalità ha scoperto che le sole famiglie spendono 500-700 sterline in più per elettrodomestici inefficienti. 

Acquista nuovi elettrodomestici solo quando quelli vecchi non potranno essere più utilizzati e assicurati di dare priorità agli elettrodomestici utilizzati più frequentemente rispetto agli altri per vedere crescere i risparmi.

“Cafe” di Nenad Stojkovic su Flickr (creative commons 2.0)

3. Sbrina i congelatori

Se curati correttamente, i congelatori offrono enormi vantaggi ai ristoranti, consentendo loro di conservare comodamente tutto l’essenziale, evitando di fare ordini frequenti e più costosi. Tuttavia, se lasciati inattivi, possono facilmente causare aumenti delle bollette elettriche. Segui le indicazioni del settore per sbrinare i pezzi di ghiaccio accumulati.

Il tuo ristorante chiude nei periodi di bassa stagione? Cerca congelatori con funzioni di modalità vacanze.

4. Attrezzature per bevande calde

Sapevi che le attrezzature per le bevande calde ti costano più di quanto tu possa immaginare? Bollitori e macchine per il caffè consumano molta energia e la loro corretta manutenzione è essenziale. La decalcificazione delle apparecchiature non solo previene i guasti, ma è utile anche per ridurre i costi in bolletta. Utilizza metodi industriali corretti con decalcificatori multiuso per mantenere un consumo energetico ridotto.

5. Utilizza funzioni intelligenti durante la bollitura

Alcuni apparecchi sono dotati di un termometro incorporato che indica la temperatura dell’acqua, il che significa che non sarà necessario farla bollire di nuovo.

6. Usa riempimenti minimi

Esistono diversi apparecchi per la ristorazione eco-compatibili che consentono di riempire la quantità corretta. Questo potrebbe farti risparmiare almeno 100 sterline all’anno. 

7. Opta per i migliori forni

Come per i frigoriferi, anche in questo caso è importante fare le cose per bene. I forni sono elettrodomestici ad alto consumo energetico. Tuttavia, la buona notizia è che i migliori forni di oggi sono progettati per risparmiare.

Se possibile, acquista forni autopulenti, in quanto si tratta di macchine ben isolate. Assicurati che siano dotati di ventole per cucinare a temperature più basse. In caso di necessità, dimentica le funzioni di autopulizia: consumano più elettricità. Segui invece le linee guida della Scuola di cucina e utilizza prodotti ecologici per la pulizia dei forni.

8. Integra i piani di cottura a induzione

Tutti i ristoranti dovrebbero averli. Con i prezzi del gas ai massimi storici e in aumento, un’alternativa ai piani cottura a gas è un’opzione da tenere in forte considerazione.

I piani di cottura a induzione aiutano a ridurre i costi delle bollette elettriche dei ristoranti, soprattutto a lungo termine. Un’associazione di consumatori ha stimato che i piani di cottura a induzione sono più efficienti dal punto di vista energetico, in quanto utilizzano circa il 90% dell’energia per cucinare rispetto ai fornelli a gas, che ne utilizzano in media il 60%.

9. Spegni gli elettrodomestici per ridurre i costi

Alla fine della giornata lavorativa, gli elettrodomestici in stand-by sono l’ultima cosa a cui il personale pensa. Si può risparmiare spegnendo gli apparecchi non utilizzati? La risposta è sorprendente. 

Consideriamo, ad esempio, un microonde. Quando è in stand-by, con il suo display digitale e la sua lampadina accesi, un microonde standard costa 16,37 sterline all’anno. Un trucco così semplice può far risparmiare qualcosina: prima di chiudere, controlla che tutte le spine siano spente.

10. Riduci le lampadine

I ristoranti possono ridurre i costi dell’illuminazione? Sorprendentemente, sì. Tutto ciò che i ristoratori devono fare è cambiare la lampadina. 

Davvero. Le differenze di consumo tra lampadine a LED, alogene e a incandescenza sono immense. Una lampadina a LED, per esempio, utilizzata per dieci ore al giorno costa circa 10,22 sterline; una a incandescenza, invece, costa 61 sterline. Segui il consiglio del gruppo di consumatori Uswitch: se non sei ancora passato all’illuminazione a LED, fallo subito.

11. Regola il televisore

Probabilmente avrai un televisore nella hall del tuo ristorante. Lasciandolo sempre acceso, si trasformerà in un apparecchio con un costo considerevole. Regola le dimensioni e abbassa la luminosità per mantenere bassi i costi e, come già detto, evita le impostazioni di stand-by. Potresti risparmiare circa 61,80 sterline all’anno (sulla base di un televisore di classe G con circa 3.000 ore di utilizzo).

12. Abbandona il costoso software

Se hai un ristorante che utilizza un software per le prenotazioni o liste d’attesa, starai sicuramente pagando una somma considerevole per le fatture annuali. Nell’ambiente dell’ospitalità odierno, caratterizzato da una forte contrazione dei costi, questo è ingiusto.

Esiste un modello di gran lunga superiore: ridurre ulteriormente la bolletta elettrica annuale del ristorante con Carbonara App, un efficiente sistema di lista d’attesa, prenotazione e prenotazione online, tutto in uno. Per utilizzarlo sarà sufficiente avere uno smartphone

Risparmia con Carbonara App: è un sistema davvero economico! Scopri i ristoranti che hanno integrato con successo l’app nella loro attività quotidiana.